I nuovi trend del caffè per il 2021

Il mondo del caffè, con tutti i suoi riti e le sue abitudini, non è più solo ed esclusivamente un affare italiano. Sempre più persone e addetti al lavoro, a livello internazionale, si appassionano, ideano nuove ricette, trend, se non attrezzi legati al caffè. Vediamo cosa potremmo vedere sempre più spesso nel futuro. Ecco alcuni dei nuovi trend del caffè per il 2021, alcuni dei quali, forse, faranno un attimo impallidire i più tradizionalisti:

1.   Flat White. Una variazione del cappuccino. Sempre più persone bevono il flat white nel mondo, soprattutto nelle grandi metropoli. Ideato nel continente australiano, in cosa differisce dalla tipica bevanda della colazione italiana? Più caffè e meno latte. Infatti consiste in un caffè espresso doppio (50/60ml), con latte montato. Tipicamente servito in una tazza da 165 ml, come la classica Blu Collection, marchio Lavazza. La schiuma vellutata è il marchio distintivo del flat white, che è diventato popolare grazie all’enorme diffusione dei coffee shop nelle grandi metropoli, ma che ora sta prendendo piede anche nei bar e nelle case degli italiani.

2.   Il decaffeinato chic. Il dec non è più considerato un caffè di serie B, grazie alla numerosissima offerta di miscele e aromi ormai presente sul mercato. In più, maggiormente consapevoli del pericolo legato a un’assunzione troppo alta di caffeina, le persone, fra cui anche i giovani, scelgono di alternare al classico espresso anche il caffè decaffeinato. E è un trend in crescita. Fino a pochi anni fa c’erano pochissimi aromi di caffè dec, ora basta guardare al mondo delle capsule. Nespresso ha un’offerta: DeCaffeinato Pacchetto di Selezione del Caffé, composto da 50 Capsule per ben 4 aromi differenti: Decaffeinato Intenso, Arpeggio Decaffeinato, Vivalto Lungo Decaffeinato e  Volluto Decaffeinato.

3.   Nitro caffé. Un caffè freddo molto, molto particolare, con azoto. Spieghiamo: il caffè nitro è semplicemente un caffè freddo infuso con l’azoto gassoso incolore e inodore. Sembra strano? Non tanto. Basti pensare che siamo abituati a mettere del gas nelle bevande fredde, pensiamo solo all’anidride carbonica nell’acqua. Il nitro caffè spopola nei bar delle palestre del mondo durante le stagioni calde. Le persone lo amano perché, proprio grazie all’azoto gassoso, è cremoso, ma fluido, leggero. Non è ancora molto popolare in Italia, ma già esistono in commercio delle caffettiere nitro, come quella dell’azienda Gioevo. Si chiama Nitro Cold Brew e costa sui sessanta euro.

4.   La latte art. Avete presente quando andate nella caffetteria in centro e vi servono un cappuccino con la schiuma decorata? Ecco, quella si chiama Latte Art. Ci sono sempre più persone appassionate che vogliono impreziosire cappuccini e flat white nella migliore e più creativa maniera possibile. Alcune aziende offrono interi set di stencil, ovvero formine per decorare le schiume con divertenti sagome, come Ancrdream, e i loro 16 stampini, per un prezzo super ridotto. Per il migliore cappuccino all’italiana, coronato dalla latte art, potete seguire i nostri consigli in questo post.

Con la speranza di tornare presto liberi nei bar! Speriamo che il 2021 sia migliore.

Inserisci risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.