10 consigli su come migliorare il tuo espresso

Tutti pensano che fare un espresso, che sia con la caffettiera moka o con una macchina, sia una cosa da ragazzi. Tuttavia, e chi lavora nel settore lo sa, ci sono tantissime varianti e tantissimi elementi da tenere a mente in modo da preparare l’espresso perfetto, come quello servito nei migliori bar. Qua sotto, ecco i nostri 10 consigli su come migliorare il tuo espresso:

Scegli un’ottima qualità di caffè. E non vuol dire, per forza, che siano i più costosi. Uno dei migliori disponibili nei supermercati, rimane, ovviamente, l’Illy. Più buono è il caffè migliori saranno i suoi effetti benefici.

Conserva il caffè, che sia in capsule o in grani, nel migliore dei modi. Cosa significa? Per quello in grani, vuol dire assicurarsi sempre che la confezione sia ben chiusa, se non sigillata, e conservata in posto fresco e asciutto. Ancor meglio se si opta per un contenitore ermetico come quello prodotto da Silberthal. Per le capsule, rimangono gli stessi principi. Il loro mantenimento ottimale può anche essere aiutato da un ottimo porta capsule a cofanetto, come quelli proposti da Nespresso.

L’acqua. Ovviamente deve essere fredda. Se usate quella del rubinetto, e preparate il caffè con una classica moda come la Bialetti,  i baristi consigliano di flirtarla. Se usate la macchina con le capsule, vi sono in commercio dei filtri anti-calcare, come l’Addolcitore Acqua, marca Phure, indicato per le Nespresso.

La scelta della tazzina. Che sia ceramica, o vetro, la tazzina è importante per degustare il caffè nel migliore dei modi. La tazzina deve essere asciutta e calda, per mantenere la compostezza del caffè e la crema. Se amate il vetro, guardate i modelli delle tazzine Delonghi, con doppia parete a prova d’estetica ma anche di scottatura.

Il lavaggio dell’attrezzatura. Non bisogna mai dimenticarsi di lavare in maniera appropriata la macchina del caffè, qualsiasi essa sia. Vietati saponi e prodotti aggressivi.

Cambia metodo. Ovvero ogni tanto esplora metodi di preparazione alternativi, così da non stufarti mai del tuo espresso. Se di solito usi la tua nespresso, o simili, perché ogni tanto invece non concederti un caffè vecchio stile dalla caffettiera? In questa maniera, riuscirai ad apprezzare i diversi aromi, e le diverse intensità.

Se ti piace macchiato, non dimenticare la schiuma. Ci sono tantissimi schiumalatte in commercio. Se ti piace lo stile di classe e retrò, ti consigliamo quello di Bialetti. Si chiama Montalatte Elettrico, ha una una capacità 240 ml, e si trova sia in colore nero che grigio.

Ogni tanto, fai qualche follia. Perché, in qualche occasione, non aggiungerci un po’ di panna? O magari, se lo bevi macchiato, viziarti con una spruzzata di cacao amaro?

D’estate, vai di shakerato. Se vuoi qualche consiglio su come prepararlo al meglio, ecco una ricetta da GialloZafferano.

Respira e assapora. Troppo spesso beviamo l’espresso di fretta, senza neanche pensarci. Anche se è una bevanda di piccole dimensioni, questo non significa che non debba avere tutte le attenzioni dovute. Fare il caffè è un’arte, ma anche il saperlo bere è una capacità.

Inserisci risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.